diagnosi liquido refrigerante spy

SPY: il tuo strumento per la diagnosi visiva del refrigerante

È arrivato SPY, il nuovo sistema di diagnosi visiva del liquido refrigerante. Uno strumento fidato che faciliterà il tuo lavoro. Come? Scopriamolo insieme

Controllare la pressione e le temperature di saturazione del refrigerante. Controllarne la qualità. Visivamente. Il tutto, arricchito dalla possibilità di prelevare, in maniera semplice e rapida, l'olio dell'impianto.

No, non è un sogno. È SPY, il nostro strumento di interfaccia con l'impianto. Fornito in valigetta con 4 tubi e 2 Lock Valve, si può utilizzare come gruppo manometrico a due o a quattro vie, adattandosi - di fatto - alle tue reali necessità. 

Per vederlo subito in azione, ti consigliamo la visione di questo breve video, che ne mostra il funzionamento.

Caratteristiche tecniche

  • Pressione max di lavoro: 52 bar
  • Diametro manometri: 80 mm
  • Attacchi filettati: 1/4 SAE (R404A-R134a-R407C-R22), 5/16 SAE (R410A-R32)

Grazie a SPY hai una verifica visiva della miscibilità di olio e refrigerante, della qualità dellolio ed eventuale presenza di acqua e particelle contaminanti.

Insomma, con SPY puoi finalmente operare la diagnosi visiva del refrigerante durante le fasi di recupero e, previa operazione di riciclo, successivo riutilizzo.

Vai alla scheda prodotto e scopri le funzionalità di SPY.

SPY: un alleato (anche) dell'ambiente

La possibilità di utilizzare refrigeranti riciclati, secondo il Reg (UE) 517/2014 (art. 3b), è chiaramente un’opportunità rilevante per operare più serenamente in un periodo di progressiva riduzione delle disponiblità, che avvantaggia gli operatori professionali.

Fidati dei tuoi occhi, fidati di SPY. 

Scarica il catalogo di SPY

Share this post

Richiedi maggiori informazioni