Come dissipare la condensa del condizionatore? Ci pensa Hyppo!

Il dissipatore di condensa del condizionatore Hyppo è un nuovo prodotto facile da utilizzare ed in grado di risolvere alcuni problemi spesso sottovalutati o di difficile soluzione, come l’eliminazione dell'acqua prodotta dai sistemi di condizionamento dell'aria.

È utilizzabile con tutti i sistemi di condizionamento, con o senza pompa di calore, e deve essere istallato esclusivamente all’esterno dell’abitazione da un istallatore qualificato.

Scaricare la condensa del condizionatore: le problematiche

Il progetto nasce da un'esigenza comune quanto problematica, cioè la dissipazione della condensa prodotta dal climatizzatore, molto sentita soprattutto durante il periodo estivo.

Infatti, i sistemi di condizionamento d’aria in funzione producono acqua sotto forma di condensa; quando non è possibile scaricarla nelle reti oppure installare pompe per il suo scarico, ecco che sui balconi compaiono secchi, taniche o contenitori improvvisati che, presto o tardi, sono destinati a straripare arrecando disturbo o addirittura danni alle abitazioni.

Dissipare la condensa del condizionatore in modo facile

Ecco quindi che ci viene in aiuto Hyppo: un dispositivo semplice da utilizzare in grado trasformare la condensa dallo stato liquido allo stato gassoso (vapore acqueo) tramite un processo di elettrolisi.

All'interno del dissipatore c'è una resistenza elettrica che, in presenza di acqua tra i suoi poli, inizia a scaldarsi fino a portare la condensa a 100° C, dando il via all'evaporazione con capacità di 1,5 l/h (25 cc/min).

Le due lamelle che costituiscono la resistenza interna sono costantemente alimentate, ma solo quando vengono messe in corto circuito dal liquido presente iniziano ad assorbire corrente e a scaldarsi fino a portare la condensa all’ebollizione e far iniziare l'evaporazione. Questo meccanismo consente un consumo di energia elettrica solo in presenza di condensa ed in proporzione alla quantità della stessa.

La resistenza appoggiata sul fondo ha una grandezza simile a quella di pacchetto di sigarette e il suo assorbimento è pari al livello di liquido che la copre, fino ad un massimo di 0,7 kW quando totalmente coperta.

Consigli per l’utilizzo del dissipatore di condensa

Affinché il sistema lavori correttamente ottimizzando la capacita di dissipazione, tenendo basso l'assorbimento ed evitando che possa schizzare acqua calda all'esterno, vengono dati in dotazione una serie di raccordi da installare sul tubo che porta la condensa al dissipatore, di cui due hanno il compito di tramutare 1,5 litri/ora in 25 cc/min.

Si ricorda inoltre che il dissipatore non deve essere sezionato in alcun modo e deve essere sempre alimentato in quanto, se venisse sezionato ed il clima - anche dopo spento - continuasse a riversare condensa all'interno di Hyppo, alla sua riaccensione avrebbe un picco d'assorbimento per un tempo breve ma sufficiente a far saltare la corrente.

Infine, si raccomanda all'installatore di misurare il volume di acqua orario prodotto dall'impianto.

Share this post

Richiedi maggiori informazioni